NOW RE.STO.RE – A San Patrignano L’Arte Unisce Attraverso il Teatro Sociale

“NOW RESTORE – L’ARTE CHE UNISCE”

Le buone pratiche del Teatro Sociale in Europa

Sabato 29 ottobre Comunità San Patrignano Coriano (RN)

Sabato 29 ottobre la Comunità San Patrignano ospiterà l’evento conclusivo del progetto europeo Re.Sto.Re. il cui cuore è il riconoscimento dell’Operatore di Teatro Sociale come figura professionale per far fronte al rischio di esclusione sociale.

Il progetto capitanato dall’italiana Oltre le Parole Onlus Roma vede la partecipazione di un partenariato esteso ed internazionale: Spagna (Magenta), Polonia (Associazione Artistica “Grodski Theatre”), Portogallo (Pele), Slovenia (Associazione Prosoc), Irlanda (Smashing Times International), Italia (Comunità San Patrignano) e i partner associati l’Associazione San Patrignano Scuola e Formazione, l’Università Roma Tre e l’Associazione Dire Fare Cambiare.

“Abbiamo attraversato la pandemia, poi le conseguenze della guerra, i disagi economici di parte della popolazione, e ci siamo ritrovati tutti più fragili. Eppure, siamo certi che il Teatro abbia aiutato e aiuterà ancora tutti coloro i quali lo utilizzeranno come mezzo di espressività e dunque ben-essere. Siamo molti soddisfatti dei risultati importanti raggiunti tramite il progetto Re.Sto.Re.: abbiamo formato per la prima volta in Europa 80 nuovi Operatori di Teatro Sociale europei con una metodologia comune definita e sperimentata durante il percorso. I “pilot courses” hanno coinvolto oltre 1000 persone in tutta Europa, soggetti vulnerabili interessati direttamente grazie alle attività di Teatro Sociale previste dal progetto. Non ultimo, Re.Sto.Re. ha coinvolto circa 50 nuovi stakeholders internazionali. Tutto questo è fondamentale per raggiungere l’ambizioso e urgente risultato del riconoscimento professionale”. È quanto dichiarato da Pascal La Delfa, direttore artistico della onlus Oltre le Parole.

La giornata sarà ricca di appuntamenti, attività e incontri, con il racconto di esperienze da parte di persone e professionisti che hanno fatto del teatro a sostegno del sociale la loro vita, fra cui spicca la figura di Paolo Ruffini, attore e regista, che si è impegnato sia a teatro che al cinema al fianco di ragazzi con sindrome di Down.

A dare ulteriore valore all’evento, il fatto che si terrà nella comunità San Patrignano, partner del progetto, che da anni vede nel teatro un importante strumento di crescita. “Siamo davvero lieti di ospitare questo evento. Ritengo che l’arte, nel nostro caso la compagnia teatrale e il coro, sia uno strumento fondamentale per permettere alle nostre ragazze e ragazzi di confrontarsi con se stessi e con gli altri e per inserire della nuova bellezza all’interno di vite fino a poco tempo fa spente dall’uso di sostanze – sottolinea Vittoria Pinelli, presidentessa di San Patrignano – E’ inoltre un modo per avvicinare all’arte e alla cultura persone che spesso non le avevano mai prese in considerazione, augurandoci che possano essere un tassello in più utile per le loro vite, per quando torneranno nella società da persone libere e indipendenti”.

L’ingresso all’evento è gratuito previa prenotazione sul sito di San Patrignano (link al sito: https://www.restore-project.com/it/now-restore/ ). I partecipanti saranno ospiti del convegno anche per il pranzo nel grande salone della comunità

.

PROGRAMMA

9.00 ACCOGLIENZA RELATORI E PARTECIPANTI

9.30/11.00 ‘THAT’S RESTORE!’

Saluto di benvenuto di VITTORIA PINELLI, Presidente di Comunità San Patrignano,e presentazione dei risultati del Progetto Europeo Re.Sto.Re. atti a conseguire il riconoscimento dell’Operatore di Teatro/Facilitatore Artistico, come figura professionale per far fronte al rischio di esclusione sociale e per favorire la condivisione comunitaria di arte e cultura.

MODERA:
MONICA BARZANTI, Relazioni Internazionali San Patrignano

RELATORI:
PASCAL LA DELFA, Direttore artistico Oltre le Parole Onlus, capofila progetto Re.Sto.Re.
GIANNI COTTAFAVI, Responsabile settore attività culturali, economia della cultura, giovani della Regione Emilia Romagna
KRISTIAN GIANFREDA, Assessore Comune di Rimini con delega alle Politiche per la Salute, Protezione Sociale, Politiche per la casa, Governance degli Organismi Partecipati non Societari
ANTONIO BOSCHINI, Responsabile terapeutico Comunità San Patrignano
JACOPO GUBITOSI, Direttore Giffoni Film Festival
FILIPPO GIORDANO, Professore Ordinario di Economia Aziendale e presidente della Laurea Magistrale in Management and Finance presso l’Università LUMSA di Roma
MASSIMO BONECHI, Spazio teatrale Allincontro di Prato e docente Corsi OTS
PARTNER PROGETTO Re.Sto.Re PRESENTI ALL’EVENTO*

11.00/11.15    COFFEE BREAK

11.15/12.45  ‘L’ARTE CHE UNISCE’

Teatro, danza, cinema, arti figurative si incontrano in questo panel per condividere metodologie ed esperienze e confrontarsi su quanto l’arte impatti positivamente sulle categorie fragili e in ogni ambito sociale. L’arte come cura, prevenzione, formazione.

MODERA:
PASCAL LA DELFA, Direttore artistico Oltre le Parole Onlus, capofila progetto Re.Sto.Re.
Apertura performance SanPaSingers, dirige Gioia Gurioli
Saluto di benvenuto di Patrizia Russi, Responsabile Polo Artistico San Patrignano

RELATORI:
FABIO BIONDI, L’Arboreto – Teatro Dimora di Mondaino Centro di Residenza Emilia-Romagna
PAOLO RUFFINI, attore
CLAUDIO GASPAROTTO, Movimento Centrale Danza e Teatro
BARBARA VULLO, Spazio Danza Due Lecce
GUY LYDSTER, Scultore
STEFANIA ALGHISI, per ONDA DIURNA MILANO Tecnico Riabilitazione Psichiatrica centro diurno “Il Laboratorio” ASST Fatebenefratelli Sacco
LUCA DI PIERNO, operatore di teatro sociale e rappresentante dei corsi pilota del progetto Re.Sto.Re.

13.00/14.00   PRANZO IN SALONE CON LE RAGAZZE E I RAGAZZI DELLA COMUNITA’

14.00/15:00    VISITA DI SAN PATRIGNANO

15.00/16.30    ‘CHOOSE YOUR EXPERIENCE’

Laboratori interattivi aperti a tutti i partecipanti

PUPPETRY WORKSHOP
L’importanza della creazione e dell’auto-narrazione. Attraverso la creazione di un “puppet” racconto la mia storia, mettendo in atto le risorse creative che mi permettano d’indagare la relazione narrativa profonda tra me e il mondo.

Condotto da Teatr Grodzki – Polonia 

LA TORTA DI FEDE
L’importanza dell’ascolto degli altri e di sé stessi, ripercorrendo le proprie scelte. Attraverso la metafora della torta-vita si attua l’ascolto attivo dell’altro e di sé stessi, fino a ripercorrere le proprie scelte alla luce della costruzione di un futuro più consapevole e responsabile.

Condotto da Drop Company di Monica Gocilli e Polo Artistico San Patrignano

16.30/16.45    COFFEE BREAK

16.45/18.00    ‘ANDARE OLTRE LE PAROLE’

Conduce Pascal la Delfa

Tutti i partecipanti dei precedenti workshop convogliano in un incontro attivo/divulgativo di chiusura. Il rappresentante del capofila del Progetto Re.Sto.Re. condurrà una sessione di approfondimento sui temi trattati durante il I° Panel della mattinata, presentando alcune delle esperienze nate a seguito del Corso Pilota organizzato in Italia e, coadiuvato da un esperto di valutazione, condividerà i dati sull’efficacia del lavoro svolto evidenziando l’impatto positivo che il teatro sociale produce in ambienti vulnerabili e nella comunità globale. L’incontro sarà un’occasione anche per i partecipanti per proporre idee e collaborazioni e gettare la basi per una possibile prosecuzione e diffusione del progetto Re.Sto.Re. anche dopo la sua conclusione

Se vuoi segnalare una bella notizia scrivici a:
ilgiornaledellebellenotizie@gmail.com
Clicca sul pollice per connetterti su Facebook

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...