INDIA – Imprenditore Trasforma Mozziconi di Sigarette In Pupazzi

Un eco-guerriero dell’Uttar Pradesh, in India, ha avuto un grande successo creando un metodo per riciclare vecchi mozziconi di sigaretta e trasformarli in giocattoli, portachiavi, repellenti per zanzare e compost organico. Il 26enne Naman Gupta è stato ispirato quando un giorno ha visto un enorme mucchio di mozziconi di sigarette a terra, dopo una festa, e si è chiesto quanti ne venivano buttati in tutto il mondo, ogni giorno. Ad oggi Naman gestisce l’azienda ”CODE Effort‘ che si occupa di installare bidoni nelle città per raccogliere tutti i mozziconi, che vengono poi riciclati e trasformati in qualsiasi cosa.

Naman afferma che la sua azienda ha guadagnato oltre un milione di dollari negli ultimi cinque anni, riciclando circa 500.000.000 mozziconi di sigaretta e dice: “Non esistevano leggi o aziende che riciclassero o gestissero questo tipo di rifiuti, per cui qualche anno fa era un concetto completamente nuovo in India. Sono appassionato a quest’attività, e non si tratta solo di soldi, lo stiamo facendo per servire la società, affrontare il problema e fornire una soluzione”.

COME SI RICICLANO I MOZZICONI? L’imprenditore riceve fino a 6.000 kg di sigarette ogni mese, che vengono depositate in contenitori per rifiuti chiamati VBins, solitamente collocati vicino ai venditori ambulanti e ai negozi. I venditori ricevono una piccola ricompensa per ogni chilo di mozziconi che raccolgono. Una volta raggiunta la fabbrica, gli operai dividono i mozziconi in tre parti: il filtro, la carta e il tabacco avanzato. Il filtro, viene sminuzzato, trattato chimicamente per 24 ore e quindi trasformato in imbottitura per cuscini, peluche e portachiavi. La carta e il tabacco vengono trasformati in compost che viene venduto ad agricoltori e coltivatori, o per produrre repellenti per zanzare. Anche le acque reflue prodotte nel processo vengono riutilizzate per produrre diversi tipi di tessuto.

Se anche tu vuoi condividere una bella notizia con noi
visita la nostra pagina Facebook e scrivici:
Il Giornale delle Belle Notizie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...